9:00 – 18:30

I nostri orari dal Lunedì al Venerdì

0432 503444

Chiamaci subito per un consulto

La disattenzione causa il decesso di un bambino in un incidente stradale

Studio Legale Agrizzi > Senza categoria  > La disattenzione causa il decesso di un bambino in un incidente stradale

La disattenzione causa il decesso di un bambino in un incidente stradale

Un bambino, di meno di 5 anni, è deceduto dopo un incidente stradale.
Il sinistro stradale è stato causato dalla disattenzione e dalla mancata cura degli pneumatici dell’autovettura di uno dei due conducenti che ha invaso la corsia di marcia opposta generando un inevitabile scontro.

Il conducente dell’autovettura investita è stato coinvolto in un procedimento penale per omicidio stradale per aver superato i limiti di velocità ed è stato difeso dallo Studio Legale Agrizzi.

Come evidenziato da questo stralcio di sentenza entrambe le autovetture procedevano a una velocità superiore al limite previsto per quella strada.
Lo studio Legale Agrizzi, che ha difeso la macchina che proseguiva lungo la sua corsia, ha dimostrato l’innocenza del suo tutelato, rispetto l’accusa di omicidio stradale.

Lo studio ha dimostrato come la disattenzione consistente nell’invasione di corsia, nell’eccesso di velocità in presenza di asfalto sdrucciolevole e nell’usura degli pneumatici, siano state la sola causa dell’incidente che ha portato al decesso del minore.

Pertanto anche se vi è stata la violazione del codice della strada da parte del nostro tutelato, lo stesso non risponde di omicidio colposo perché non sussiste nesso di causa fra la sua condotta e il tremendo sinistro stradale.

Infatti, così conclude la sentenza penale del Giudice dell’Udienza Preliminare, dottor Lazzaro, del Tribunale di Udine:

La giustizia ha fatto il suo corso, ma a che prezzo! Il decesso di questo bambino deve costituire da monito di guidare sempre con prudenza, attenzione e di rispettare limiti di velocità e di manutenere la sicurezza della propria autovettura.